Miglior Olio da Taglio e Foratura: Opinioni e Prezzi

Al momento stai visualizzando Miglior Olio da Taglio e Foratura: Opinioni e Prezzi

L’olio da taglio è un prodotto indispensabile per ottenere fori o tagli precisi e puliti, soprattutto quando si sta lavorando un materiale duro come il ferro e l’acciaio. In questa guida andremo a vedere quali sono i migliori prodotti da utilizzare per avere un’elevata lubrificazione e impedire il surriscaldamento sia dell’utensile che dell’oggetto da lavorare.

Cos’è e a cosa serve l’olio da taglio

É una sostanza lubrificante ad oli minerali (o con additivi lubrificanti) progettata per agevolare le operazioni di taglio su quasi tutti i tipi di metallo. Queste lavorazioni, soprattutto se effettuate con una velocità di rotazione elevata, possono causare il surriscaldamento sia del metallo che dell’utensile che ne viene a contatto. Una temperatura troppo alta, potrebbe infatti danneggiare in maniera irreparabile sia la punta che l’oggetto in lavorazione. Proprio per questo motivo, è di fondamentale importanza utilizzare un olio da taglio, il quale permette appunto di lubrificare e contrastare l’eccessivo calore causato dagli inevitabili attriti utensile-metallo. Oltre ad avere azioni rinfrescanti e lubrificanti, questo prodotto contrasta la produzione di trucioli tenendoli inglobati nel liquido, impedendo che interferiscano con l’operazione di taglio. In sintesi, utilizzare un olio da taglio o foratura aumenta sensibilmente la qualità complessiva della lavorazione e salvaguarda la durata degli utensili.

Come usare l’olio da taglio

Utilizzare questo prodotto è molto semplice e intuitivo. Non dovrai far altro che applicarlo sulla zona in lavorazione in modo da renderla ben lubrificata e pronta per essere tagliata, forata o filettata. Personalmente, consiglio di applicare il prodotto sia prima che durante il taglio o la foratura, in modo da mantenere uno stato di lubrificazione costante e avere la certezza che la temperatura non si alzi più del dovuto. Tieni presente che un lubrificante è utilizzabile con praticamente tutti gli utensili destinati alla lavorazione del metallo, come per esempio le classiche punte da ferro o le frese a tazza per ferro. Ricordati inoltre che, nonostante questo prodotto sia indispensabile per contrastare il surriscaldamento, bisogna comunque lavorare con un regime di rotazione corretto. Ti dico questo, perché è di fondamentale importanza dosare la velocità di rotazione della punta/lama. In linea di massima, più quest’ultima è grossa e più lentamente deve ruotare quando sta penetrando il materiale.

Quale olio da taglio utilizzare

In commercio esistono diversi tipi di oli da taglio, vediamo subito quali sono queste tipologie e i migliori prodotti per ognuno di essi.

1. Olio emulsionabile da taglio

É un olio da taglio di tipo universale ad alto raffreddamento ideale per lunghi lavori di taglio, fresatura, maschiatura, rettifica, foratura e tornitura. Nella maggior parte dei casi viene utilizzato con grossi utensili dotati di lubrificazione interna come le seghe a nastro professionali per ferro e dove sono richiesti tagli ad alta precisione su materiali molto duri e resistenti alle alte temperature come acciai inossidabili. Per il suo utilizzo, bisogna miscelare l’olio con dell’acqua ad una percentuale che varia in base alla resistenza del materiale da lavorare. In linea di massima, le percentuali sono di 5% di olio (in acqua) per acciai a bassa rigidità (acciai da costruzione) e per altri metalli come l’alluminio, il rame e l’ottone. La percentuale aumenta invece al 10% se si lavorano acciai altamente legati (acciai inossidabili).

2. Spray da taglio

Si tratta di un olio da taglio ideale per effettuare piccole lubrificazioni quando si effettuano forature, segature, fresature, torniture, rettifiche e maschiature. Lo consiglio soprattutto se si deve tagliare dell’acciaio inossidabile siccome è un materiale che tende a dilatarsi e quindi a stringere la punta causando un surriscaldamento di quest’ultima. Consiglio di applicarlo una volta che è avviata la lavorazione direttamente sul pezzo da tagliare ed effettuare successive applicazioni se si dovesse notare una diminuzione della lubrificazione. L’utilizzo di uno spray da taglio aumenta sensibilmente la vita dell’utensile e migliora la qualità del taglio.

3. Pasta da taglio

Si tratta di un lubrificante specifico per lavorare materiali molto difficili e dove non è possibile applicare il lubrificante spray. La consiglio soprattutto se si devono effettuare dei fori verticali su acciaio o ferro e anche in questo caso è un ottimo lubrificante per salvaguardare le condizioni dell’utensile, migliorare le prestazioni di taglio e la qualità della finitura superficiale.

Olio da taglio fai da te (fatto in casa)

Personalmente ti sconsiglio caldamente di utilizzare dell’olio da taglio fatto in casa siccome potrebbe rovinare in maniera irreparabile l’utensile. Dato il costo molto irrisorio dei prodotti che ti ho riportato in questa guida, ti suggerisco di non correre il rischio e di utilizzare solo oli testati e certificati.

Se proprio hai intenzione di provare un rimedio “fai da te”, l’unica alternativa che mi sento di darti è quella di applicare dell’olio motore esausto il quale garantisce una buona lubrificazione.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Marco Toni

Mi chiamo Marco e sono un appassionato di fai da te. Adoro effettuare qualsiasi tipo di lavoro nella maniera più autonoma possibile e non mi fermo davanti a nulla. Proprio per questo motivo ho deciso di condividere le mie conoscenze per aiutare chi ha la mia stessa passione: distruggere e costruire!

Lascia un commento