Migliori Punte Trapano da Muro: Come Sono e Quali Scegliere

Al momento stai visualizzando Migliori Punte Trapano da Muro: Come Sono e Quali Scegliere

Hai bisogno di forare una parete e non sai quali punte utilizzare? Bene, in questa guida andremo a vedere quali sono le migliori punte da muro in commercio.

Per prima cosa è bene sapere che le punte trapano per muro sono progettate per essere utilizzate su utensili come i tassellatori o i trapani a percussione. Questi trapani, a differenza dei normali avvitatori, sono dotati di una funzione a percussione che abbina un movimento “battente” alla classica rotazione del mandrino. Proprio per questo motivo, è di fondamentale importanza utilizzare delle apposite punte in grado di resistere alle continue sollecitazioni a cui sono sottoposte. Ma quali sono le caratteristiche distintive di una punta per muro? Vediamole subito.

Come riconoscere le punte trapano per muro?

Ci sono diversi tratti distintivi che permettono di riconoscere una punta per muro da una normale punta per metallo o legno.

Il primo, che è riconoscibile a colpo d’occhio, riguarda l’estremità forante della punta. Su quest’ultima sono infatti presenti dei particolari taglienti (o alette) che hanno il compito di conferire la giusta robustezza per rompere e penetrare in maniera efficace nel materiale. Tieni presente che il numero di taglienti varia in base alla durezza del materiale da forare, si possono infatti trovare punte dotate di 2, 3 o 4 taglienti. Le prime sono in linea di massima quelle più economiche, e ideali per essere utilizzate per forare il cemento normale. Se invece bisogna lavorare del materiale contenente degli inserti metallici, come il cemento armato, bisogna per forza di cose orientarsi verso quelle a 3 o 4 taglienti. Questo è l’aspetto riconoscibile nell’immediatezza, ma ci sono altre caratteristiche molto importati che contraddistinguono una punta da muro, come per esempio il materiale costruttivo. Se il discorso ti incuriosisce, parlerò di questi aspetti nella seconda metà della guida e dopo aver visto quali sono, secondo la mia esperienza, le migliori punte per muro in commercio.

Classifica delle migliori punte trapano da muro [Recensioni]

1. Hilti Te-CX (SDS Plus)

Con un design appositamente studiato per forare in maniera efficiente anche i materiali più duri, questo set di punte da muro Hilti è tra i migliori (se non il migliore) sul mercato. Lo so, il costo è abbastanza elevato, ma si tratta di un prodotto professionale in grado di forare con estrema facilità anche i materiali più duri come la pietra o che contengono ferro come il cemento armato.

Broca para taladro TE-CX (6) M1 juego - Unid: 1
  • sottosuolo Materiale: calcestruzzo, cemento, mattoni, muratura
  • Modalità di funzionamento: trapanare a percussione, foratura
  • Tipo: tutti gli strumenti necessari con estremità angolare te C (SDS Plus)
  • Diametri: 1×5 / 2×6 / 2×8 / 1×10 / 1×12 mm
  • Taglienti: 4
  • Codolo: SDS Plus
  • Materiale testa: carburo tungsteno

La punta è dotata di 4 taglienti con geometria a X che migliora notevolmente la potenza abrasiva. Le doppie spirali consentono uno smaltimento veloce della molta polvere creata dai 4 taglienti. Per testare la loro efficacia, ho voluto effettuare diversi fori su pareti in cemento armato (dove ho fuso delle punte più economiche) e sono riuscito a penetrare con una velocità e precisione fuori dal comune. Se stai cercando delle punte da muro di livello professionale e quasi impossibili di rompere, questo set Hilti è sicuramente il più indicato. Il kit viene fornito con una robusta custodia che contiene 6 punte con attacco SDS+ e diametri di 1×5 / 2×6 / 1×8 / 1×10 /1×12 mm.

2. S&R Premium (SDS Plus)

Se stai cercando una variante più economica, allora ti suggerisco queste punte da muro S&R. La loro qualità costruttiva è notevole, le spirali ad elica multifunzione consentono di rimuovere rapidamente il materiale di scarto durante l’azione di foratura, evitando che la punta si intasi dai detriti.

S&R Punte Trapano Muro PREMIUM SDS 4 Plus 4 taglienti. Per CEMENTO ARMATO e Muratura. 7 Punte MADE IN GERMANY 5/6/8/10/12 mm x 10 e16 cm
  • ALTE PRESTAZIONI ➤ Punte per trapano Muro di nuova concezione con codolo SDS-Plus, Testina Z-ECO di...
  • NUOVO DESIGN ➤ Punte con piastra in speciale acciao legato, nuova procedura di tempramento, spirale ad...
  • NUOVA TESTINA A 4 TAGLIENTI ➤ I 4 taglienti di queste punte con geometria di 90° con capacità...
  • Diametri: 1×5 / 2×6 / 2×8 / 1×10 / 1×12 mm
  • Taglienti: 4
  • Codolo: SDS Plus
  • Materiale testa: speciale acciao legato

La parte perforante è dotata di 4 taglienti ad angolazione di 90° che consentono di scavare senza nessun problema nel cemento armato, pietra e mattoni. Un altro dettaglio che ho particolarmente apprezzato riguarda l’ottimo angolo di centraggio che conferisce alla punta una straordinaria incisività. Nel complesso, se stai cercando un set di punte in grado di forare facilmente il cemento armato, difficilmente troverai alternative migliori in questa fascia di prezzo. Questo kit viene fornito completo di scatola in plastica, le 7 punte sono dotate di codolo SDS+ quindi perfette per trapani a percussione leggeri. I loro diametri sono di 1×5 / 2×6 / 2×8 / 1×10 / 1×12 mm.

3. Fischer D-SDX (Cilindrico)

Si tratta di un altro set molto valido e di alta qualità. Anche in questo caso le punte sono dotate di una testa a 4 taglienti, progettate quindi per forare materiali molto duri come cemento armato, calcestruzzo e pietra.

Fischer Kit 5 Punte Trapano D-SDX Quattro Taglienti, 5-6-8-10-12 mm, per Muro Calcestruzzo e Pietra, Placca al carburo di tungsteno, per comune Trapano e Avvitatore con attacco Cilindrico, 545507
  • Punta cilindrica in acciaio rettificata che permette grande stabilità e precisione durante la foratura
  • La punta a 4 taglienti garantisce l’esecuzione di fori perfettamente circolari con più facilità, più...
  • Placchetta realizzata in carburo di tungsteno HVA 1650 con angolo a 130° resistente alle alte...
  • Diametri: 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 / 1×12 mm
  • Taglienti: 4
  • Codolo: cilindrico
  • Materiale testa: carburo di tungsteno

Proprio per quanto riguarda la punta, quest’ultima non è placcata ma costituita da una placchetta in carburo di tungsteno con un angolo di 130°, quindi molto resistente e incisiva in fase di foratura. Il corpo della punta è dotata di 4 spirali con profilo a U, conformazione che genera un livello limitato di vibrazioni e agevola lo scarico della povere e di tutti i residui di scarto derivanti dalla foratura, riducendo così la possibilità che la punta possa bloccarsi all’interno del foro. Il set è composto da 5 punte con attacco cilindrico quindi ideale per trapani a percussione con mandrino classico e i diametri sono di 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 / 1×12 mm. In sintesi si tratta di un set di punte dal rapporto qualità/prezzo sorprendente e ideale per forare praticamente qualsiasi superficie in materiale murario.

4. Bosch Professional CYL-3 (cilindrico)

Stai cercando delle punte economiche per piccoli lavori di livello hobbistico? con questo set di punte per muro di marca Bosch entriamo definitivamente nella fascia medio-bassa. Si tratta di un kit ideale per lavori di livello amatoriale e non eccessivamente gravosi, dove non si richiede quindi l’utilizzo di punte e utensili con caratteristiche tecniche fuori dal comune.

Offerta
Bosch Professional Sette Pezzi Cyl-3 Punte Da Calcestruzzo, ‎Argento Grigio
  • Set di punte da calcestruzzo per la lavorazione professionale di calcestruzzo, muratura e pietra arenaria...
  • Dotazione di fornitura: Ø punte 4 / 5 / 6 / 6 / 7 / 8 / 10 mm
  • Compatibilità: Utilizzabili in tuti i trapani battenti e martelli perforatori
  • Diametri: 1×4 / 1×5 / 2×6 / 1×7 / 1×8 / 1×10 mm
  • Taglienti: 2
  • Codolo: cilindrico
  • Materiale testa: carburo di tungsteno

Nonostante il loro prezzo contenuto, le Bosch Professional CYL-3 consentono di forare calcestruzzo, murature e pietra arenaria calcarea in maniera abbastanza rapida ed efficiente. La parte superiore delle punte è costituito due taglienti in metallo duro e in carburo di tungsteno. La forma ad U a 2 spirali permette di avere un’ottima asportazione della polvere e degli scarti. Il Set Bosch comprende 7 punte da muro con diametro compreso fra i 4 e i 10 millimetri, nello specifico: 1×4 / 1×5 / 2×6 / 1×7 / 1×8 / 1×10 mm. In sintesi si tratta di un ottimo set di punte economiche ideali per qualsiasi trapano dotato di percussione e che ospita punte con codolo cilindrico.

5. Bosch 2609255462 (Cilindrico)

Se sei alla ricerca di alternativa economiche, allora puoi valutare quest’altro kit di punte marchiato Bosch. Ovviamente non puoi pretendere la qualità delle varianti più costose ma, se hai bisogno di un set da utilizzare in maniera sporadica, queste punte Bosch possono comunque dare delle soddisfazioni.

Offerta
Bosch 2609255462 Set 8 Punte Pietra, 3-4-5-6-7-8-9-10 mm
  • Per muro
  • Codolo cilindrico
  • Diametri 3-10 mm
  • Diametri: 1×3 / 1×4 / 1×6 / 1×7 / 1×8 / 1×9 / 1×10 mm
  • Taglienti: 2
  • Codolo: cilindrico
  • Materiale testa: ferro zincato

La parte perforante è dotata di due taglienti e quindi ideale per cemento (non armato), mattoni, tufo, e pareti poco spesse. La loro velocità di lavorazione e il numero di scanalature rientra nella media, caratteristica comprensibile dato che non è necessario espellere grossi quantitativi di polvere. l set viene fornito con custodia contenente 8 punte con attacco cilindrico e un diametro da 1×3 / 1×4 / 1×6 / 1×7 / 1×8 / 1×9 / 1×10 mm.

6. Fischer SDX (cilindrico)

Come altra alternativa di livello economico, ti suggerisco queste punte Fischer. Si tratta della variante “fai da te” e quindi economica delle Fischer D-SDX che abbiamo visto in precedenza. Inutile dirti che la differenze dal punto di vista operativo sono abbastanza elevate, te le consiglio quindi come valida alternativa per svolgere lavori di livello domestico e poco impegnativi.

Fischer Set Punte Trapano D-C Professionali da Muro SDX, Misure 4-5-6-8-10 mm, Punta al Carburo per Muro Pieno e Mattoni Forati, 536606
  • Punte muro in acciaio rettificate che permettono grande stabilità durante la foratura
  • Placchetta della punta realizzata in carburo con angolo a 130 gradi
  • La geometria dei canali permette la rimozione di grandi volumi di polvere; più velocità e meno consumo...
  • Diametri: 1×4 / 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 mm
  • Taglienti: 2
  • Codolo: cilindrico
  • Materiale testa: carburo di tungsteno

Passando alle caratteristiche tecniche vere e proprie, queste punte da muro sono dotate di 2 taglienti (aspetto comune nelle punte di livello hobbistico) ideali per piccole lavorazioni su materiali non eccessivamente duri come il normale calcestruzzo, mattoni, pietra naturale e cemento (non cemento armato). Nel loro piccolo, queste punte sono comunque efficienti e consentono di svolgere lavori veloci e precisi. La parte superiore è realizzata tramite la classica placchetta in carburo di tungsteno con un angolo perforante di 130 gradi. Le scanalature sono efficienti, permettono infatti di avere una buona espulsione della polvere e di tutti gli scarti derivanti dalla foratura. Il set è composto da 5 punte con attacco cilindrico e diametri di 1×4 / 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 mm.

7. EZARC Set Punte trapano da muro 5 Pezzi (esagonale)

Sei alla ricerca di un set di punte da muro con codolo esagonale? allora mi sento di suggerirti queste punte di marca Ezarc. Il concetto è uguale a tutti gli altri modelli economici visti in precedenza: si tratta di punte poco costose e quindi ideali per piccoli lavori di fai da te dove non è richiesto l’utilizzo di utensili di alto livello.

EZARC Set Punte de Trapano 5 Pezzi, Punta in Carburo di Tungsteno, per Cemento, Muro Mattoni, Piastrelle, Legno, Metallo, Plastica
  • ✅【Set punte trapano】Set di 5 punte trapano extra lunghe: Ø4mm, 5mm, 6mm, 8mm, 10mm. Tutte le punte...
  • ✅【Punta in carburo di tungsteno】La punta realizzata in carburo tungsteno di alta qualità per...
  • ✅【Foratura precisa】: Il trapano viene fornito con la funzione di centraggio, fornite con un angolo...
  • Diametri: 1×4 / 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 mm
  • Taglienti: 2
  • Codolo: esagonale
  • Materiale testa: carburo di tungsteno

Passando alle caratteristiche tecniche, il sistema di taglio con punta di centraggio e angolo di 135 ° è realizzato in carburo di tungsteno di alta qualità, materiale che come abbiamo visto più volte conferisce un’elevata durata e resistenza. La forma a U a 2 spirali permette un’ottima rimozione della polvere derivante dalla perforazione. A differenza di tutti i modelli che abbiamo visto precedentemente, in questo caso il codolo è di tipo esagonale da 1/4″. In secondo luogo, oltre a forare materiali murari queste punte sono una soluzione ideale anche per lavorare legno, metallo e plastica. Il kit è composto da 5 punte aventi tutte una lunghezza di ben 15 cm e con diametri compresi fra 4 e 10 millimetri, nel dettaglio: 1×4 / 1×5 / 1×6 / 1×8 / 1×10 mm.

Caratteristiche di una punta da muro

caratteristiche punte trapano muro

1. Materiale costruttivo

Si tratta di un aspetto fondamentale che conferisce alla punta la giusta robustezza per poter forare con precisione materiali molto impegnativi. Le punte da muro in carburo di tungsteno sono ideali per forare materiali come il cemento, il granito, la pietra o i mattoni. Le punte realizzate in carburo massiccio o in acciaio resistente anche alle alte temperature sono la soluzione ideale per forare materiali ancora più ostici come il cemento armato.

Le punte per muro hanno spesso la parte tagliente (ovvero quella più soggetta ad usura) realizzata in widia. Il widia, conosciuto anche come carburo cementato, Carboloy o metallo duro, è un materiale costituito da particelle dure di carburo di tungsteno inglobate in una matrice metallica (spesso cobalto). Il suo nome deriva dal tedesco wie Diamant (duro come il diamante).

Per quanto riguarda il processo di costruzione, come appena accennato troviamo spesso la zona perforante realizzata in carburo di tungsteno. In molti casi, questa parte della punta deriva da una sorta di “placchetta” che viene poi saldata al corpo della punta tramite una lavorazione chiamata “saldobrasatura”. Questa tipologia è facilmente riconoscibile siccome la testa assume una colorazione giallognola. In altri modelli invece la punta è semplicemente placcata, e quindi rivestita da questa particolare lega metallica. Nel complesso, il tipo di lavorazione incide in maniera quasi irrilevante sull’efficienza e sulla qualità complessiva del prodotto e, personalmente, non lo ritengo un aspetto fondamentale per determinare se una punta è valida o meno.

Come ultimo appunto, voglio farti presente che per forare altri materiali come il vetro, piastrelle, ceramica o mattonelle, bisogna invece optare per una punta diamantata.

2. Diametro e Lunghezza

Prima di acquistare una punta per muro è importante avere le idee ben chiare sul diametro e sulla profondità dei fori da realizzare. Come hai avuto modo di notare, in commercio è possibile acquistare kit contenenti dalle 4 alle 8 punte con diametri che variano solitamente dai 3 ai 12 mm e lunghezze dai 60 ai 120 mm. In linea generale, queste misure permettono di eseguire quasi la totalità dei lavori di foratura sia di livello domestico che professionale. Inoltre, optare per uno di questi kit conferisce un livello di versatilità nettamente superiore, siccome avrai sempre a disposizione più misure alternative in caso di imprevisti!

Detto questo, puoi comunque decidere di acquistare una o più punte in maniera singola. Questa seconda scelta impone di scegliere punte che abbiano il diametro e la profondità che corrispondano esattamente ai fori che andrai poi a realizzare. Ovviamente, così facendo andrai in contro ad una spesa più economica ma rischierai di rimanere momentaneamente fermo con i lavori in caso di spiacevoli imprevisti come l’acquisto di dimensioni errate o la rottura della punta.

3. Taglienti e scanalature

Come abbiamo visto ad inizio articolo, un altro dettaglio da valutare quando si acquista una punta da muro è il numero di taglienti. Visivamente, sono paragonabili ad una sorta di alette situate sulla parte perforante della punta, il loro scopo è di semplice intuizione: scavare in maniera efficiente nel materiale da forare. Una punta da muro può essere dotata di:

  • 2 taglienti: sono sufficienti per lavorare materiali più “teneri”;
  • 3 o 4 taglienti: vengono utilizzate con materiali molto duri e che contengono parti metalliche come il cemento armato.

Tieni presente che un elevato numero di taglienti comporta anche una velocità di perforazione maggiore, con un conseguente aumento di materiale asportato. Ecco che subentrano le spirali, cioè quelle scanalature presenti lungo tutta l’asse della punta e che hanno il compito di asportare il materiale di scarto.

Tirando le somme, una punta dotata di più taglienti dovrà avere anche un maggiore numero di spirali in modo da consentire un corretto scarico del materiale perforato, impedendo che il foro si intasi. Di norma, una punta da muro dotata di 3 taglienti e 3 spirali è più che sufficiente per forare in maniera efficiente sia materiali teneri che molto duri.

4. Codolo

Questo aspetto varia in base all’utensile sul quale andrai ad applicare la punta, cioè se è dotato di un mandrino con attacco classico o SDS. Vediamo nel dettaglio quali sono i tipi di innesti tra cui si può optare:

  • A coda liscia (cilindrico): questo innesto è utilizzabile su qualsiasi trapano battente dotato di un mandrino a cremagliera o autobloccante;
  • SDS+: si tratta di un attacco rapido presente su praticamente tutti i perforatori con un peso inferiore ai 4 kg e una potenza ≤ 1200 W;
  • SDS Max: è la variante in dotazione sui perforatori più professionali e idonei a svolgere lavori più pesanti. Solitamente questi utensili hanno un peso superiore ai 4 kg e una potenza ≥ 1200 W.

In caso non lo sapessi, gli attacchi SDS sono definiti “attacchi rapidi” perché le punte, grazie alle particolari scanalature sul codolo, si innestano mediante un meccanismo ad “incastro”. Non è infatti necessario effettuare nessuna azione manuale sul mandrino (stringerlo o chiuderlo con vite). Ti ricordo che esistono attacchi SDS+ e SDS Max, i primi vengono montati su perforatori leggeri mentre i secondi si possono trovare su perforatori più pesanti.

Conclusioni

Come hai avuto modo di capire, per sapere quale punta da muro è ideale alle tue esigenze devi valutare una serie di parametri. Il primo aspetto riguarda ovviamente la durezza del materiale da forare, la quale ti farà da indicatore sul numero di taglienti necessari per far si che la punta penetri correttamente durante la foratura. Il secondo aspetto riguarda invece il mandrino dell’utensile, da questo si identifica quale tipo di codolo sarà in grado di ospitare (cilindrico o SDS). Gli ultimi due aspetti riguardano il budget e la mole di lavoro che dovrai svolgere. Se hai intenzione di effettuare lavorazioni di livello professionale, ti consiglio di non puntare al risparmio siccome le punte economiche sono molto più facili da fondere e spezzare.

Punte trapano per muro più vendute

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Marco Toni

Mi chiamo Marco e sono un appassionato di fai da te. Adoro effettuare qualsiasi tipo di lavoro nella maniera più autonoma possibile e non mi fermo davanti a nulla. Proprio per questo motivo ho deciso di condividere le mie conoscenze per aiutare chi ha la mia stessa passione: distruggere e costruire!

Lascia un commento