Migliori Punte Trapano per Ferro e Metallo: Opinioni e Prezzi

Al momento stai visualizzando Migliori Punte Trapano per Ferro e Metallo: Opinioni e Prezzi

Utilizzare una punta trapano per ferro è di fondamentale importanza quando si vogliono effettuare fori precisi e puliti su qualsiasi oggetto in metallo. Proprio per questo motivo, nella guida di oggi ho deciso di fare una panoramica completa di questo accessorio indicandoti inoltre quali sono le migliori punte da ferro disponibili in commercio.

Caratteristiche delle punte da trapano per ferro

Prima di tutto è bene sapere che le punte per ferro possono essere utilizzate per forare anche altri materiali meno resistenti come legno e plastica ma anche l’acciaio non legato (non Inox). Ovviamente, se si vogliono ottenere dei risultati più che eccellenti, è opportuno usare una specifica punta per ogni tipo di materiale e accantonare l’idea di utilizzarne solamente una in maniera “universale”.

Le punte da trapano specifiche per forare il ferro sono in HSS (Hight Speed Steel) cioè acciaio super rapido, un materiale che conferisce una proprietà di taglio elevata e aumenta la resistenza al calore e all’usura.

Mi sento comunque di fare una piccola precisazione: quando si ha intenzione di lavorare l’acciaio inox (inossidabile), cioè un metallo più duro e resistente del classico ferro o dell’acciaio non legato, bisogna sempre optare per punte HSS ma in questo caso rivestite (trattate superficialmente) con cobalto o titanio. Questi trattamenti aggiungono una sorta di strato superficiale lungo tutta la punta o solamente nella zona del tagliente aumentandone sensibilmente la durezza e la resistenza al calore. Se la tua intenzione è quella di forare dell’acciaio inox, ti indico subito un validissimo set di punte al cobalto. In fondo all’articolo troverai invece altri set di punte ma da utilizzare con ferro e metalli più morbidi!

Offerta
Bosch Professional Set da 25 Pezzi di punte per metallo HSS-Cobalt ProBox, per acciaio inossidabile, accessorio per trapano avvitatore
  • Set di punte in acciaio per la lavorazione di metallo, acciaio legato e non legato, acciaio inossidabile...
  • Dotazione di fornitura: Ø punte...
  • Compatibilità: con tutti i trapani dotati di interfaccia per punte a codolo circolare

Tornando alle nostre amate punte da trapano per ferro, per quanto riguarda invece la loro conformazione, ci sono due aspetti fondamentali che identificano se una punta è idonea o meno a lavorare un determinato materiale:

  • L’angolo del tagliente che è situato sulla parte iniziale (la testa) della punta
  • L’angolo di inclinazione dell’elica presente su tutta la parte restante della vite

le punte per ferro hanno un angolo d’inclinazione dell’elica ridotto, in linea di massima più il materiale da lavorare è duro e più piccolo è l’angolo. Per quanto riguarda il tagliente, quest’ultimo si aggira solitamente sui 118°.

Velocità di rotazione

Un aspetto a cui bisogna prestare molta attenzione quando si utilizza una fresa o una punta per ferro è la velocità di rotazione. Se sei un esperto del fai da te, molto probabilmente sei al corrente che il numero di giri al minuto (rpm) dev’essere regolato in base alla durezza del materiale e al diametro della punta. Sostanzialmente, con l’aumentare del diametro e della durezza del materiale, diminuisce la velocità di rotazione da utilizzare. Per i metalli come il ferro e l’acciaio inox questi valori sono:

  • Punta un acciaio fuso con diametro < 6 mm: la velocità dev’essere > 1000 rpm
  • Punta in HSS con diametro > 6 mm: la velocità dev’essere < 1000 rpm

Utilizzare una velocità troppo elevata comporta un surriscaldamento sia della punta che del pezzo in lavorazione e si rischia di danneggiare in maniera irreparabile l’utensile. Proprio per questo motivo è importante utilizzare un trapano che consente di regolare la velocità e che ci dia la possibilità di impostarla in base al materiale che si ha intenzione di lavorare.

Lubrificazione della punta

Anche questo è senza dubbio un punto molto importante e da non sottovalutare. La prima dritta che mi viene da darti è quella di non fare mai troppa pressione sul trapano ma lasciare che sia il peso di quest’ultimo a far penetrare la punta nel ferro e, una volta effettuata la foratura, fai attenzione a inclinare la punta in modo da non creare sbavature. Un altro consiglio che mi sento di darti è quello di utilizzare sempre dell’olio per foratura (spray o emulsionabile), questo prodotto aumenta notevolmente la qualità del taglio e il suo effetto refrigerante previene il surriscaldamento della punta.

Punte per metallo rullate o rettificate?

É bene sapere che esistono due tipologie principali di punte per ferro le quali si differenziano tra loro per la procedura costruttiva utilizzata in fase di realizzazione, vediamo quali sono:

Punte rullate

Vengono ricavate da una barra in acciaio lunga circa il 75% della lunghezza che avrà la punta una volta finita. Questa barra viene scaldata e allungata mediante un particolare processo chiamato appunto “rullatura” per poi essere lavorata in modo da eliminare eventuali imprecisioni e smussi. Una volta ottenuta la punta, quest’ultima viene trattata ad una temperatura di circa 118°. Tieni presente che una punta rullata ha solitamente una durezza di 63 / 64 HRC.

Punte rettificate

In questo caso vengono ricavate da una barra in acciaio trattata termicamente e che ha la stessa lunghezza della punta che si vuole ottenere. La realizzazione vera a propria avviene mediante una mola che lavora la barra in acciaio fino ad ottenere le geometrie della punta, la quale verrà poi affilata. Una punta rullata in acciaio HSS ha una durezza di 65 HRC mentre una in acciaio al cobalto (per forare l’acciaio inox) ha una durezza di 68 HRC.

Ma quali sono le differenze in campo pratico? Le punte rettificate, mediante la loro lavorazione tramite mola, risultano molto più precise sia dal punto di vista costruttivo che operativo. Proprio per questo motivo sono le più indicate per andare ad effettuare fori che si ha intenzione di lavorare ulteriormente (per esempio con una maschiatura). Le punte rullate sono invece più economiche ma anche meno precise, sono consigliate quindi per effettuare fori per lavori un po’ più “grossolani” che non necessitano di un’elevata precisione.

Quali punte trapano per ferro acquistare

1. Set punte KRINO da 25 pezzi

Si tratta di un ottimo set dall’ottimo rapporto qualità / prezzo di marca Krino, un leader nel settore per quanto riguarda gli strumenti da taglio e foratura. All’interno del kit sono presenti 25 pezzi con diametri differenti che variano da 1,0 a 13,0 mm (con intervalli di 0,5 mm) e superficie di 118°. Le punte sono costruite in acciaio HSS e quindi perfette per lavorare il ferro e praticamente tutti i metalli ad esclusione di quelli più impegnativi come l’acciaio inox che, come abbiamo visto in precesenza, necessita di punte rettificate al cobalto o al titanio. Questo set è utilizzabile con praticamente tutti i trapani in commercio.

Krino 01016306 - HSS Set Punte Rullate Per Ferro - 25 Pezzi
  • Utilizzo: Adatte per forare tutti i metalli, ferro, Acciaio, taglio dei materiali con r ≤ 650 N/mm²
  • Specifica: Sono punte “economiche” per via del processo produttivo a mezzo laminazione a caldo, che...
  • Qualità: Le punte prodotte in HSS (High Speed steel) hanno ottime proprietà di taglio e una buona...

2. Set punte S&R da 19 pezzi

Ecco un altro valido kit di punte ideali per forare sia ferro che acciaio non legato. Il set è composto da 19 pezzi con diametri che variano da 1 a 10 mm (con intervalli di 0,5 mm). Anche in questo caso si tratta di punte in acciaio super rapido HSS con superficie conica di  118° che riescono a forare materiali con una durezza massima di 250 Brinell. Il set è compatibile con la maggior parte dei trapani in commercio.

S&R Punte Trapano Metallo Acciaio HSS Rettificate per Ferro 1-10 mm, 118°, Set 19 pezzi, serie GM, DIN 338. Scatola di metallo Qualità Professionale
  • PUNTE METALLO HSS RETTIFICATE. Punte per metallo ad alta capacità 19 pezzi in cassetta di metallo di...
  • Punte Rettificate in acciao ottimali per materiale a 250 Bhn: acciai da costruzione non legati, acciaio...
  • Materiale: acciaio super rapido, superficie affilata conica di 118°.

3. Set punte Bosch da 18 Pezzi

Se stai cercando un set di punte per ferro super portatile e poco ingombrante, questo kit Bosch è praticamente perfetto. Secondo il mio punto di vista, solo la praticissima custodia da trasporto vale i soldi dell’intero kit di punte il quale è composto da 18 pezzi con diametri che variano da 1,0 a 10,0 mm (con un intervallo di 0,5 mm) con superficie di 118°. Ovviamente si tratta di semplici punte in HSS per materiali e metalli non eccessivamente duri come il ferro.

Offerta
BOSCH 2608577350 - Broca para metal HSS PointTeQ 18pcs ToughBox set
  • BOSCH 2608577350 - Broca para metal HSS PointTeQ 18pcs ToughBox set

4. Set punte Ngs da 4 Pezzi

Se sei invece alla ricerca di punte per ferro che abbiano una misura “sopra la media” e quindi superiori ai 10 – 13 mm, mi sento di consigliarti questo mini set di punte in acciaio HSS con un diametro che varia dai 14 ai 20 mm e con codolo di 13 mm. Si tratta sempre di punte perfette per ferro e materiali non eccessivamente duri e consiglio di accompagnare il loro utilizzo con dell’olio da foratura.

Juego de Brocas HSS | 14-16 - 18-20 mm | 4 piezas
  • Misure 14 - 16 - 18 - 20 mm
  • codolo affusolato, Ø 13 mm
  • Materiale: acciaio HSS

Come utilizzare una punta per ferro

Ti anticipo subito che forare il ferro non è un operazione complessa se effettuata con la dovuta attenzione. Per prima cosa è importante fissare in maniera salda il pezzo da forare utilizzando per esempio una morsa. Una volta verificata l’effettiva stabilità del pezzo, utilizza un punteruolo per segnare l’esatto punto da forare in modo da aumentare la precisione complessiva del lavoro. Procedi poi con l’operazione di foratura utilizzando possibilmente un trapano che ti permetta di regolare la velocità (giri al minuto) della punta o un trapano a colonna. Ricordati che questo parametro è da impostare sia in base alla durezza del materiale che al diametro della punta che si sta utilizzando. Come hai avuto modo di leggere durante l’articolo, ti suggerisco di non effettuare troppa pressione e lasciare che sia il peso dell’utensile a fare la maggior parte del lavoro. Se la lastra di ferro è molto spessa, utilizza dell’olio da taglio per evitare che si alzi troppo la temperatura della punta.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Marco Toni

Mi chiamo Marco e sono un appassionato di fai da te. Adoro effettuare qualsiasi tipo di lavoro nella maniera più autonoma possibile e non mi fermo davanti a nulla. Proprio per questo motivo ho deciso di condividere le mie conoscenze per aiutare chi ha la mia stessa passione: distruggere e costruire!

Lascia un commento