Molla Piegatubi: Quale scegliere e come usarla

Al momento stai visualizzando Molla Piegatubi: Quale scegliere e come usarla

Sei alla ricerca di una molla piegatubi? allora sei nel posto giusto! in questa guida andremo a vedere cos’è questo accessorio e quali sono i migliori modelli che puoi trovare in commercio.

La molla piegatubi è un accessorio appunto “a molla” che viene inserito all’interno o posizionato all’esterno di un tubo in modo da supportare le pareti durante l’operazione di piegatura manuale. Nonostante il suo nome, la molla piegatubi non piega effettivamente i tubi; il suo compito è infatti quello di fornire al tubo un supporto interno o esterno per far si che non si deformi o si pieghi eccessivamente durante la curvatura. L’utilizzo di una molla piegatubi è particolarmente indicato per modellare le tubazioni in rame ed è ideale per evitare l’utilizzo di giunti, dettaglio fondamentale in caso quest’ultime diventassero inaccessibili in un secondo momento. Tieni comunque presente che questo accessorio si può tranquillamente utilizzare anche per piegare tubazioni in plastica (PVC) e condotti elettrici. Fortunatamente, a causa della natura e del materiale costruttivo di questo strumento (acciaio a basso tenore di carbonio), è necessaria pochissima manutenzione. In sintesi, puoi piegarlo, torcerlo e persino annodarlo e tornerà alla sua forma originale!

Tipi di molle piegatubi

Molle interne

Le molle piegatubi interne vengono inserite all’interno del tubo e aiutano a sostenere le pareti del tubo durante la piegatura manuale, evitando così che il tubo si pieghi o si deformi. Sulla parte finale della dell’accessorio è spesso presente un anello sul quale si può collegare un filo “di emergenza” da utilizzare per il recupero della molla nel caso si posizionasse fuori portata.

In linea di massima, le molle interne possono essere utilizzate solo su tubazioni in rame ricotto (morbido) con un diametro che varia dai 15 mm ai 22 mm. Per i tubi con un diametro inferiore, è altamente consigliato utilizzare una molla esterna. Al contrario, per i tubi con un diametro superiore ai 22 cm, è necessario utilizzare una pinza piegatubi.

Molle esterne

Le molle piegatubi esterne vanno invece collocate sulla parte superiore del tubo in rame e, anche in questo caso, hanno il compito di rafforzare le pareti durante il processo di curvatura manuale. Le molle piegatubi esterne vengono generalmente utilizzate su tubi con un diametro inferiore a 15 mm.

Molle piegatubi più vendute

Come usare una molla piegatubi interna

Utilizzare una molla piegatubi è il modo più economico e semplice per piegare un pezzo di tubo in rame. Prima di andare a vedere i pichi e semplici passaggi, è bene sapere che vige una sorta di regola generale nella quale si afferma che il raggio di curvatura minimo dovrebbe essere pari a 4 volte il diametro esterno del tubo. Per esempio:

  • Diametro del tubo 22 mm – raggio di curvatura minimo = 88 mm
  • Diametro tubo 15mm – raggio di curvatura minimo = 60mm

1. Scegli il tubo da piegare

Tubi

Con questo primo passaggi “introduttivo” voglio solamente ricordarti che un tubo lungo è molto più facile da piegare rispetto a un pezzo molto piccolo, poiché sarai in grado di applicare più leva. In sintesi, è sempre meglio piegare un pezzo più lungo e poi tagliarlo a misura.

2. Sbava l’estremità del tubo

Sbavatura tubo

Se il tubo è stato precedentemente tagliato con un tagliatubi, l’estremità potrebbe presentarsi leggermente deformata, impedendo così l’inserimento della molla all’interno del tubo. In tal caso, potresti ovviare al problema sbavando l’estremità del tubo con uno sbavatore o allargare il foro con un alesatore finché il foro non diventa abbastanza grande. In alternativa, puoi anche valutare di tagliare l’estremità con un seghetto.

3. inserisci la molla nel tubo

molla nel tubo

Una volta che l’estremità del tubo sarà abbastanza larga da ospitare l’ingresso della molla, inserisci quest’ultima dalla parte dell’estremità rastremata. Se devi inserire completamente la molla nel tubo, attacca un pezzo di corda o filo robusto all’estremità dell’anello in modo da poterla estrarre una volta finita l’operazione di curvatura Ricordati sempre di oliare la molla prima di inserirla in modo da rendere più facile il recupero dal tubo alla fine del processo. Se nel tubo deve circolare dell’acqua potabile, per la lubrificazione puoi benissimo usare dell’olio d’oliva.

4. Piega il tubo

tubo piegato

Individua il punto dove vuoi realizzare la curvatura e posizionalo contro il ginocchio. Procedi tirando delicatamente verso il corpo le estremità del tubo fino a creare l’angolo desiderato. Procedere in maniera troppo veloce o violenta potrebbe danneggiare il tubo in prossimità della curvatura.

Come usare una molla piegatubi esterna

Se hai la necessità di piegare un tubo con un diametro inferiore a 15 mm, devi per forza di cose utilizzare una molla piegatubi esterna.

1. Inserisci il tubo nella molla

tubo nella molla

Inserire il tubo nella molla attraverso l’estremità più larga conica.

2. Piega il tubo e sfila la molla

sfilare la molla

Applica delicatamente la pressione necessaria sulle estremità del tubo fino a formare la curva desiderata. Anche in questo caso una curvatura troppo rapida o violenta può danneggiare in maniera irreparabile il tubo. Una volta completato il lavoro, procedi con lo sfilare la molla dal tubo ruotandolo e tirando la molla in modo da allentare la presa.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Marco Toni

Mi chiamo Marco e sono un appassionato di fai da te. Adoro effettuare qualsiasi tipo di lavoro nella maniera più autonoma possibile e non mi fermo davanti a nulla. Proprio per questo motivo ho deciso di condividere le mie conoscenze per aiutare chi ha la mia stessa passione: distruggere e costruire!

Lascia un commento